Facebook è così conosciuto da non aver bisogno di presentazioni. Nonostante le ultime statistiche vedano diminuire l’utilizzo di Facebook in favore di Instagram, non si può certo negare che il social di Zuckerberg faccia ancora da padrone rispetto a tutti i concorrenti. Facebook offre anche diversi strumenti per le aziende, e nella nostra guida abbiamo già parlato di come usarlo per una campagna Advertising efficace. Come ogni app che si rispetti Facebook non smette mai di aggiornarsi. Vediamo insieme le novità di questa fine estate 2018.

Ads nelle stories, da oggi si può

Foto o video visibili per 24h, postate per condividere momenti quotidiani: questo era lo scopo iniziale della nuova frontiera nata su SnapChat ormai 7 anni fa. Il caro Zuckerberg allora non si è lasciato sfuggire l’occasione e ha deciso di arricchire anche i suoi social con questi micro contenuti. Ma come rendere la cosa utile in termini pubblicitari? Inserendo le Ads Stories, naturalmente. Dopo il grande successo ottenuto con Instagram, anche su Facebook saranno disponibili a breve. Questa scelta mette in evidenza come la visibilità da “smartphone” sia ormai quella più importante: video verticali, formato 9:16, e di forte impatto. Certo, questo cambia il modo di vedere l’advertising, segna un nuovo modo di pensare alle pubblicità e alle Call to Action, ma sicuramente avvicina notevolmente i brand al modo in cui gli utenti utilizzano i dispositivi nella loro quotidianità. Cosa comporta questo per il marketing? Per chi ha già adottato una politica social “a prova di Instagram” cambierà poco, ma per tutti gli altri significa ripensare ai contenuti: soggetti, messaggi e Call To Action, vanno rivisti in ottica ‘stories’, andando ad adattare le vecchie idee ai nuovi formati.
ads instagram swipe up

Ads e Realtà aumentata: il binomio vincente

Se le Stories rivoluzioneranno il Social Media Marketing, allora il settore dell’e-commerce sarà stravolto dalla Realtà Aumentata. Da anni si parla di camerini virtuali, applicazioni capaci di rivoluzionare i siti di e-commerce. Immagina di trovare un vestito bellissimo su un sito di e-commerce, vuoi comprarlo ma hai paura che poi il risultato non sarà quello sperato: ecco che entra in gioco il camerino virtuale! Grazie alla webcam il camerino virtuale sarà in grado di farti vedere una preview molto realistica del capo indossato. Ma se l’idea alla base è semplice, la tecnologia alle spalle è invece molto avanzata e i risultati tardano ad arrivare. Al contrario, sono già pronte le soluzioni basate sulla realtà aumentata. Michael Kors è stato il primo a testare la AR di Facebook per far provare i suoi nuovi occhiali ai propri follower.
Michael Kors realtà aumentata
Grazie a un’inquadratura precisa e definita, lo smartphone riesce dove la webcam tarda a imporsi. Selezionando il modello di occhiali e il colore delle lenti potrai testare subito se i nuovi occhiali di Michael Kors siano o meno adatti al tuo viso. Anche Sephora e Bobbi Brown, aziende di cosmetica, hanno deciso di proporre lo stesso servizio ai propri clienti, dando la possibilità di “provare” i prodotti da acquistare. Che questo sia l’inizio di un nuovo modo di fare acquisti?

Meno Ad targeting option, più sicurezza

Come ben sappiamo il 25 maggio è entrato in vigore il nuovo regolamento dell’UE che ha cambiato le norme sulla privacy. Se il GDPR ha creato qualche fastidio un po’ a tutti, per Facebook è stato invece un vero e proprio duro colpo. A fine agosto la società di Zuckerberg ha annunciato pubblicamente che 5.000 opzioni di Ad targeting sarebbero state rimosse perché ‘potenzialmente pericolose’. La scelta è stata dettata da alcune accuse mosse verso l’azienda, secondo cui le opzioni di targeting potevano dare  vita a vere e proprie discriminazioni. Parliamo di caratteristiche come religione, orientamento politico e sessuale: le cosiddette informazioni “sensibili”. Facebook è corsa ai ripari, togliendo la possibilità di utilizzare questi e altri tag definiti “scomodi”, limitando però di fatto le possibilità dei marketer.  
privacy facebook

Un video vale più di mille parole!

Il Video Marketing, data la sua efficacia, è uno strumento sempre più utilizzato all’interno del marketing mix. Facebook tra gli ultimi aggiornamenti ha pensato di venire incontro ai marketer che adottano questa strategia, aggiornando le metriche. Anziché concentrarsi sulla durata, ora le Insight di Facebook permettono di monitorare al meglio i secondi ‘non ripetuti’, conteggiando quindi i secondi di visualizzazione effettiva del video. La nuova metrica utilizzata è la “Riproduzioni video” che permette di analizzare grazie a Ads Manager quante volte il video è stato visto in “movimento” sullo schermo di qualcuno. Un impression quindi non viene più conteggiata in caso di problemi di visualizzazione (vedi cattiva connessione) ma solo in seguito a reale visualizzazione del video. Inoltre le metriche “Visualizzazione video 30 secondi” e “Percentuale video osservate” sono state eliminate poiché ritenute non più efficaci, lasciando spazio ai secondi effettivamente fruiti. Una bella rivoluzione quindi, che permette ai Marketer di verificare con maggior precisione l’efficacia delle campagne!
yes star trek

Ads più accessibili anche da Mobile!

Il marketer deve rispondere in modo efficace ai bisogni dei clienti, che sono veloci, immediati ed istintivi. Per poterlo fare ha bisogno di strumenti che siano altrettanto rapidi. Diventa sempre più necessario poter gestire le campagne da smartphone. Facebook ha colto questa esigenza ed ha migliorato la gestione da mobile degli Ads. Tra le ultime features troviamo Text Overlay e Text Policy Checker, due tool con cui il Marketer avrà la possibilità di incorporare un testo in un annuncio: l’utente potrà scegliere tra i font previsti e posizionare il testo come meglio preferisce, stabilendo anche l’opacità della scritta. Image Cropper è invece un tool che sarà rilasciato a breve: darà la possibilità di ritagliare le immagini da usare, così da adattarle con precisione all’annuncio o al post da pubblicare. Con i Color Filters in dotazione, inoltre, potremmo occuparci della parte di editing direttamente dallo smartphone. Altri tool previsti sono i Templates, che darà la possibilità di scegliere tra modelli personalizzabili (adesivi, testi, forme..), e Shapes, Stickers e Logos per poter aggiungere il logo del proprio brand e modificare un messaggio pubblicitario con facilità.
explore feed facebook

Pixel e Lead Generation

Una delle rotte perseguite da Facebook negli ultimi anni è stata quella di incentivare la creazione di community tramite la funzionalità gruppi. L’ultima novità andrà a migliorare ancora di più l’efficacia di questa feature. È stata infatti data la possibilità in fase di testing di utilizzare i Pixel per poter monitorare il comportamento degli utenti. Lo scopo, dal punto di vista dei Marketer, è quello di verificare l’efficacia dei gruppi all’interno delle proprie strategie di lead generation e vendita. Sarà quindi possibile monitorare, ad esempio, il comportamento degli utenti una volta atterrati sul sito web.  I risultati saranno poi consultabili attraverso il tool Group Insights, che darà la possibilità di verificare l’efficacia dei messaggi promozionali e migliorare quindi l’efficacia di ogni fase del proprio funnel.

In sintesi…

Ricapitolando le news per chi usa, o ha intenzione di usare, gli Ads di Facebook sono:
  • Ads sulle stories
  • La possibilità di ‘provare’ un prodotto prima di acquistarlo
  • Riduzione opzioni di targeting volta a ridurre comportamenti discriminatori
  • Delle metriche più accurate per il Video Advertising
  • Nuovi strumenti per il mobile, che saranno rilasciati a breve
  • I Pixel per monitorare al meglio i propri utenti, ancora in fase di testing
Inoltre stanno per arrivare anche nuovi eventi standard per tracciare le conversioni in modo più ampio e preciso! Da queste novità possiamo intuire con che strategia Facebook sta contrastando la crisi post Cambridge Analytica: continuare ad innovare per rendere sempre più appetibili i propri servizi di marketing. E tu come porti innovazione nella tua strategia di marketing? E come sfrutterai le novità di Facebook? Raccontacelo nei commenti.  

Anna Giannalia